Centri ricreativi estivi e invernali

I centri ricreativi sono organizzati nei periodi di sospensione delle attività didattiche per le vacanze scolastiche (estive e invernali) con l’obiettivo digarantire  un servizio che risponda alle  reali esigenze delle famiglie durante le vacanze scolastiche  e offrire  ai bambini  un percorso  educativo con  contenuti  mirati e modulati sulle esigenze individuali  dei singoli bambini.

L'educazione è globale e di ogni momento;  le vacanze rappresentano un momento altamente significativo per gli apprendimenti e loro ricaduta positiva sulla crescita emotiva, cognitiva e sociale del bambino , qualora vengano innescati processi efficaci, attraverso un ambiente  educante ed esperienze significative.

I centri ricreativi sono rivolti ai minori tra i 4 e gli 10 anni di età: Cemea del Mezzogriono organizza e gestisce centri comunali, co-finanziati  dai municipi o dal Comune di Roma, ma anche centri privati, finanziati direttamente dalle famiglie.


Orari e attività

Per  l’eperienza maturata in quest’ambito di intervento riteniamo opportuno accogliere i bambini già dalle prime ore della mattinata, favorendo così la conciliazione dei tempi di lavoro dei genitori con i tempi di svolgimento delle attività.

A partire dalle 8,00  si svolgono pertanto  attività di accoglienza e di gioco libero,  che consentono di coinvolgere i bambini, organizzati per gruppi e per fasce d’età, che prevedibilmente arrivano scaglionati a seconda delle esigenze delle famiglie.

Dalle ore 9.30 sono avviati i laboratori ludico motori, dopo un momento di raccordo del gruppo e di presentazione delle attività.

Dalle ore 10.30 fino alle 12.30 sono avviati laboratori espressivi tematici, e in base alla formazione dei gruppi, saranno possibili in parallelo percorsi ludico-didattici di consolidamento linguistico.

Per la fornitura dei pasti e la cura dell'intero servizio ci si rivolge a una ditta di catering. I pasti vengono “sporzionati”  a scuola. I bambini, a rotazione, collaborano con il personale al servizio di apparecchiatura e sparecchiatura. Nel momento dei pasti, gli educatori, a tavola con i bambini,  sono distribuiti su ogni tavolo e curano il buon clima del pasto;  guideranno  i bambini a servirsi da soli,  nel rispetto del cibo e degli altri.

La fascia oraria dopo il pranzo è invece occupata, fino alle 14.30,  da attività calme quali la lettura collettiva e animata, giochi di società o giochi di cerchio guidati.; dopo le 14,30 e fino alle 16,00 da attività laboratoriali.

 

Gli educatori

Gli educatori che garantiscono questo progetto sono formati dal Cemea attraverso specifici stages, lavori di gruppo e seminari nazionali e internazionali. Sono innanzitutto operatori impegnati nel campo dell'educazione, sensibili ai problemi legati al mondo giovanile, hanno specifiche competenze nel campo delle attività proposte. Alla capacità di condurre gruppi e favorire lo sviluppo di relazioni sociali piene e significative, si accompagnano capacità di gestire singole attività tecniche ed espressive.

 

Gli spazi

Spesso i  centri vengono realizzati presso le  “Case delle Arti e del Gioco”, che durante l’anno ospitano le attività dei bambini che frequentano le ludoteche. Sono caratterizzate da ampi spazi, pensati e realizzati a misura di bambino. In alternativa vengono realizzati nelle strutture scolastiche ospitanti, usufruendo degli spazi delle aule, della  mensa, del cortile scolastico.

 

 

 

CENTRI RICREATIVI ESTIVI 2017